Agriturismo Montemenardo agriturismo Todi e appartamenti per vacanze nel verde delle colline umbre a Todi. L’Agriturismo Montemenardo è posto in un casale accuratamente restaurato in stile umbro con caminetti in ogni appartamento. - Perugia in Umbria.

Agriturismo Montemenardo, Umbria, agriturismo Perugia, agriturismo Todi, agriturismo Umbria, vacanze Umbria, bed and breakfast Umbria, Perugia, Todi, olio, cavallo, degustazioni, enogastronomia, itinerari ecologici, farm holiday Perugia, tourism Perugia, vacation rentals Perugia, agriturismo con piscina, prodotti tipici Umbria, casale restaurato in stile umbro, caminetti appartamento.

Perugia domina la Valle del Tevere dall'alto di un colle aspro e irregolare: la particolare conformazione del terreno ha prodotto una grande varietà di situazioni urbanistiche, conferendo alla città un aspetto particolarissimo. Il ricchissimo patrimonio artistico e culturale e l'ambiente naturale circostante rendono Perugia città unica di primaria importanza, e questo fin dagli albori della sua storia. Perugia sorge in un'area già abitata in epoca villanoviana; è in un primo tempo insediamento umbro, quindi passa sotto il controllo degli etruschi, divenendo il più importante centro dell'Alta Valle del Tevere.
Il centro monumentale di Perugia è rappresentato da piazza IV Novembre e dalle ripide vie che arrivano a toccare le mura più antiche, appartenenti all'originario nucleo etrusco, al quale si accedeva attraverso le antiche porte: l'Arco Etrusco, Porta Sole, Porta della Mandorla, Porta Marzia, Porta Trasimena, Porta Cornea. La piazza è, senza alcun dubbio, una delle più belle d'Italia; splendide costruzioni vi si affacciano, ed al suo centro domina la FONTANA MAGGIORE: questa bellissima fontana medievale venne realizzata nella seconda metà del XIII secolo, a conclusione di un'importante opera pubblica, l'acquedotto che portava acqua in città dal Monte Pacciano. Architetto e supervisore dei lavori fu Fra' Bevignate, mentre le splendide decorazioni scultoree sono di Nicola e Giovanni Pisano. La struttura è formata da due vasche poligonali sovrapposte, rivestite da splendide formelle raffiguranti mesi, personaggi biblici e mitologici, santi, animali, e personificazioni di scienze, virtù e luoghi geografici.

Il monumento, tra gli esempi più alti del Gotico in Italia, è molto importante anche dal punto di vista simbolico-politico: rappresenta la città al culmine della propria affermazione, riunendo in sé aspetti civili e religiosi, e temi sacri e profani. Un lato della piazza è occupato dal PALAZZO DEI PRIORI, che rappresentò nel Medioevo la residenza delle massime autorità politiche della città: nel 1298 venne costruito il primo nucleo della struttura e nel 1353 terminarono i lavori. Il Palazzo, costruito in travertino e pietra bianca e rossa di Bettona, presenta sul lato prospiciente la fontana il grande portale ogivale che immette nella bellissima Sala dei Notari, rettangolare, con volta sostenuta da arconi romanici e pareti coperte da affreschi. La facciata presenta due ordini di trifore. Il lato del Palazzo che costeggia Corso Vannucci ha un andamento curvilineo: è caratterizzato da trifore e quadrifore, e ha un notevole portale a sesto tondo.

All'interno del Palazzo ha sede la GALLERIA NAZIONALE DELL'UMBRIA, la più importante raccolta d'arte della Regione per i periodi medioevale e moderno. A piano terra si possono ammirare la sala del COLLEGIO DELLA MERCANZIA e quella del COLLEGIO DEL CAMBIO, le corporazioni più potenti in città nel Medioevo. L'Arte dei Mercanti stabilì la sua sede nel Palazzo nel 1390 e a sue spese fece rivestire in legno di pioppo e noce la sala delle udienze: è una decorazione molto particolare e piuttosto rara in Italia. L'Arte dei Cambiatori di moneta si collocò in quest'ala del Palazzo a metà '400; in questa sede si trova l'opera più importante che il Perugino esegue in città, uno degli esempi più significativi dell'arte rinascimentale in Italia: una serie di affreschi che rappresentano gli eroi dell'antichità e le virtù. La parte alta della piazza è occupata dalla CATTEDRALE DI S. LORENZO: i lavori per la sua costruzione iniziarono nel'300 e terminarono alla fine del '400.




Il comprensorio turistico di Perugia comprende, oltre al suddetto capoluogo regionale, i comuni di Corciano, Torgiano e Deruta: queste cittadine, insieme con i numerosi borghi minori sparsi sul territorio, furono da sempre legate indissolubilmente al destino della città di Perugia, sia dal punto di vista politico, sia da quello economico-sociale, in una'area situata quasi al centro della regione. L'Umbria è l'unica regione dell'Italia peninsulare a non avere sbocchi sul mare: sembra quasi costretta tra Marche, Lazio e Toscana, e questa condizione fisica fa si che si affermino territorialità e verticalità quali caratteri dominanti il paesaggio di tutta la regione. Qui il rapporto tra uomo e natura, tra insediamento e territorio, è ancora molto saldo e la fisionomia stessa del paesaggio risulta profondamente umanizzata: Perugia domina un'area disseminata di centri, anche piccolissimi, sempre fortificati, di torri d'avvistamento, di nuclei contadini formati da case semplicemente riunite insieme. Nelle campagne scopriamo pievi, cappelle, edicole sacre, a testimonianza del fatto che non sembra esistere paesaggio al di fuori della presenza umana.

 

Home Page Agriturismo Montemenardo

Appartamento

Todi

Umbria

Agriturismo Montemenardo agriturismo Todi per vacanze a Todi Perugia in Umbria.

Agriturismo Montemenardo agriturismo Todi per vacanze a Todi Perugia in Umbria.